| News | Motociclismo | WSSP test Barcellona: Manuel Gonzalez subito veloce con la ParkinGO Yamaha in conformazione CIV
Motociclismo 31/03/2021 14:15

WSSP test Barcellona: Manuel Gonzalez subito veloce con la ParkinGO Yamaha in conformazione CIV

BARCELLONA, 31 MAR 2021 – Si è conclusa la 2 giorni di test ufficiali della classe Supersport 600 organizzati dalla Dorna lungo il Circuito di Montmelò a Barcellona, in vista del mondiale delle derivate di serie che scatta il 21 maggio da Aragon.

 

In pista ben 28 piloti pronti ad affrontare una stagione della Supersport 600 che si preannuncia avvincente come poche. Il team ParkinGO Yamaha ha portato in pista Manuel Gonzalez, il madrileno Campione del mondo WSSP 300 al suo primo anno con le moto di Iwata. Le performance dello spagnolo, che utilizzava una moto da allenamento, sono state molto buone e in costante miglioramento nei 4 turni di prova previsti. Nel primo giorno Gonzalez ha staccato un 1’46”989 per chiudere con il settimo miglior tempo di ieri sera in 1’45”613 a 1”393 da Dominique Aegerter (Yamaha). Manuel Gonzalez ha utilizzato una moto in conformazione CIV sensibilmente meno performante rispetto alla YZF che sarà utilizzata nel mondiale.

 

« E’ stata una due giorni di test molto proficua e in costante miglioramento dopo i test privati che avevamo effettuato a Misano Adriatico e al Mugello. Ieri sera abbiamo tolto oltre 1 secondo dal miglior tempo di lunedì, stiamo migliorando a poco a poco- ha spiegato Manuel Gonzalez- stiamo cercando la configurazione ideale per presentarci competitivi al via del CIV il 17 aprile al Mugello, che sarà il primo banco di prova e poi del mondiale a maggio ad Aragon».

 

Edoardo Rovelli team manager ParkinGO Yamaha ha così commentato la 2 giorni catalana: «Abbiamo lavorato molto e non è andata male. Che Manuel Gonzalez accelerasse al Montmelò si sapeva. C’è ancora molto lavoro da fare ma arriveremo pronti per Aragon e saremo competitivi. A Barcellona eravamo in configurazione per il CIV, visto che saremo al via del torneo tricolore e avremo una moto dedicata a questo Campionato, non era la Yamaha che useremo al mondiale. C’è margine, siamo contenti per il risultato di Gonzalez che è andato forte».

 

 

 

 

Stefano Bergonzini

Stefano Bergonzini
direttore responsabile

Condividi